Kohitsuji Project

 
da sinistra,
Suhou e Kazuya
Kohitsuji Project ("Progetto Agnello") è un manga di genere sovrannaturale scritto e illustrato da Sei Takenaka a partire dal 2010. Prima è stato serializzato sulla rivista Comic Aqua e poi raccolto in 2 tankobon; in Italia è inedito.
 
TRAMA: Kazuya Arisue è uno studente mediocre e anche un po' sempliciotto, ma per qualche misterioso motivo viene ammesso al prestigioso istituto St. Brelade, un college privato per soli ragazzi. Kazuya è orgoglioso di essere stato scelto come "studente speciale", ma una brutta sorpresa lo attende: la scuola è frequentata esclusivamente da vampiri e lui è stato selezionato proprio per insegnare loro a convivere pacificamente insieme agli umani, e non a considerarli soltanto cibo!

IL MIO VOTO =

(attenzione ai possibili spoiler)
 
Pur essendo in attività già da qualche anno, Sei Takenaka non è un'autrice molto prolifica. Su Manga Updates conta appena 8 lavori, di cui Kohitsuji Project è il terzo - è però il primo strutturato come storia unitaria, visto che prima aveva prodotto solo raccolte di os. Un'altra sua caratteristica è che predilige soprattutto il genere sovrannaturale: vampiri, lupi mannari e altre creature simili la fanno spesso e volentieri da padrone. I suoi manga tendono inoltre ad avere più situazioni comiche che drammatiche, quindi in genere si tratta di letture poco impegnative e divertenti. Il tratto dell'autrice non è proprio uno dei miei preferiti: lo trovo un po' spigoloso per quel che riguarda i personaggi, tra l'altro anche sempre molto simili gli uni agli altri, mentre negli sfondi diciamo che si impegna un po' di più e li rappresenta con molta cura e dovizia di particolari.
 
Kohitsuji Project è un manga disimpegnato e spiritoso, anche se le premesse potrebbero far sembrare il contrario: invece non c'è niente di horror in questa storia, solo l'ambientazione.
Kazuya si ritrova senza saperlo in un vero e proprio covo di vampiri e, passato il primo momento di sbalordimento, non può che fare buon viso a cattivo gioco. Non è comunque facile per lui adattarsi, soprattutto perché tutti i suoi compagni di scuola sembrano non vedere l'ora di bere il suo sangue, arrivando perfino ad assediarlo nottetempo in camera sua. I guai per lui non sono certo finiti qui: nel primissimo giorno infatti si imbatte in Suhou, un affascinante e tenebroso vampiro che, tanto per rompere il ghiaccio... gli succhia il sangue. Da quel momento in poi Suhou considera Kazuya come sua proprietà esclusiva e proibisce agli altri vampiri di toccarlo (pena la morte!). Inizialmente i due sono come cane e gatto, anche perché Suhou è un tipo molto arrogante (addirittura definisce Kazuya "la mia bevanda") e Kazuya non sopporta il suo atteggiamento; purtroppo però può contare soltanto su di lui per avere protezione dagli altri vampiri. E naturalmente per i due le cose si complicano quando Suhou strappa a Kazuya un bacio (sennò che yaoi era?? XD)... il suo primo bacio, guarda caso.
Attorno ai due protagonisti principali ruotano alcuni comprimari: in particolare abbiamo Shion, praticamente l'unico amico di Kazuya al collegio (perché dice di preferire le ragazze ai ragazzi... come no!), Asagi, l'ambiguo capo del dormitorio, e l'efebico Aoi, ossessionato da Suhou (e ovviamente geloso di Kazuya).
Il manga non è per niente esplicito nelle scene amorose, ed è infatti più vicino al genere shonen ai che allo yaoi. È data una forte connotazione erotica all'atto del succhiare il sangue, questo sì, ma c'è ben poco di più esplicito di questo; mi sento comunque di segnalare un accenno di incesto (nell'ultimo capitolo), ma è davvero solo un accenno che non inficia quasi per nulla il resto della storia.
Concludendo, Kohitsuji Project è un manga leggero, simpatico e che si legge in fretta, quindi non è magari l'ideale se cercate qualcosa di più profondo (o più horror). A me per esempio ha un po' disturbato l'approssimazione con cui è stato trattato il personaggio di Aoi, che date le premesse aveva le carte in regola per diventare un antagonista di spessore; mi è piaciuto invece lo sviluppo del personaggio di Suhou, che da insopportabile snob si trasforma pian piano in un amico leale per Kazuya.
Se comunque vi piacciono le storie yaoi ambientate nel mondo sovrannaturale e non molto esplicite, allora questo è il manga che fa per voi.

Commenti

  1. In pratica è un "come sarebbe andato Vampire Knight se Yuki non fosse esistita" x'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD
      Io veramente devo ancora vederlo...!

      Elimina

Posta un commento

Un commento è sempre gradito! ;)

Post popolari in questo blog

Stroncature: Boku no Pico

Liebster award 2017

YataMomo