Serie animata "Kono Danshi"


La serie Kono Danshi (lett. "Questo ragazzo") è ispirata ad una serie di videogiochi dating sim (ossia ispirati alla vita reale, in questo caso agli appuntamenti) creati da Soubi Yamamoto, che della serie è anche sceneggiatrice e regista. Al momento la serie si compone di tre oav più un drama cd, ma per il prossimo febbraio è prevista l’uscita di un quarto episodio.
Primo OAVKono danshi, uchu-jin to tatakaemasu ("Questo ragazzo può combattere gli alieni"): la Terra ha subito un’invasione aliena e l’unico in grado di fermarli è un ragazzo di nome Kakashi, che lotta a nome di una piccola organizzazione di cui fanno parte anche i giovani Arikawa e Shiro. Nonostante sembri un tipo allegro e spensierato, Kakashi è profondamente triste poichè soffre di un’amnesia che non gli permette di ricordare la sua vita precedente l’invasione, ed è quindi certo di essere solo al mondo, nonostante la vicinanza di Shiro e in particolare di Arikawa.

Secondo OAVKono danshi, ningyo hiroimashita ("Questo ragazzo ha accolto una sirena"): dopo il divorzio dei genitori, Shima è andato a vivere con l’adorato nonno. Quando però lui muore, il ragazzo attraversa una profonda crisi depressiva. Per caso una sera si imbatte in Isaki, un uomo-sirena che lo convince ad ospitarlo in casa sua; comincia così una bizzarra convivenza.

Terzo OAVKono danshi, sekika ni nayandemasu ("Questo ragazzo è affetto da cristallizzazione"): Ayumu è un adolescente che soffre di una strana malattia per cui, quando è agitato o spaventato, inizia a cristallizzarsi. Suo unico confidente è il professor Onihara, il responsabile dell’infermeria. Ayumu s’innamora di lui, ma l’uomo non sembra per nulla interessato...
IL MIO VOTO =
Non conoscevo questa serie (gli oav sono usciti rispettivamente nel 2011, 2012 e 2014) anche perchè ultimamente guardo ben pochi anime, e me li sono sparati tutti d’un fiato (tanto durano meno di 30 minuti l’uno); che dire, mi hanno conquistata.
L’animazione è semplicemente FANTASTICA, mai visto niente di simile prima d’ora. Gli sfondi sembrano quadri all’acquerello (specialmente nel terzo oav); i cieli notturni, il mare, i cristalli sembrano quasi saltar fuori dallo schermo tanto sono realistici. Non mi ero mai imbattuta in un’animazione così vivida e così particolare, mi ha conquistata fin dal primo istante. Ed è il motivo principale per cui ho tanto apprezzato questa serie.
Le storie sono tutte carine, coinvolgenti e molto toccanti: il tema principale non è l’amore (l’elemento shonen ai è molto defilato, soprattutto nel primo oav) ma la solitudine, con tutte le problematiche che si trascina dietro. Ciascuno dei protagonisti, chi per un motivo chi per un altro, crede di essere solo al mondo e questo condiziona la loro intera vita: sono isolati, anche quando sono in mezzo ad altre persone, soffrono continuamente, insomma non vivono una vera vita. Ci vorrà una spintarella esterna per rendersi conto che, dopotutto, non è vero che sono completamente soli. È una cosa che accade un po’ a tutti, penso: tutti prima o poi facciamo i conti con un lutto, con una delusione d’amore e così via, tutti prima o poi ci sentiamo soli, abbandonati e indesiderati. Ma basta solo guardarsi bene intorno, prestare attenzione alle piccole cose, alle persone che chissà perchè fino a poco prima non notavamo, per scoprire che il mondo è pieno di affetto, di amicizia, di ragioni per andare avanti.
"Kono Danshi" è una serie molto poetica e delicata, ed è impossibile non lasciarsi coinvolgere dalle singole storie. Potete anche guardare gli episodi senza rispettare la serie, perchè come avete visto i personaggi non sono gli stessi e dunque non rischiate di non capirci niente; io ad esempio ho iniziato dal terzo, senza sapere che appartenesse a una serie. È sicuramente uno degli anime migliori che abbia mai visto, e ve lo consiglio caldamente.
...E ora via, tutti a prepararsi per capodanno!

Commenti

Post popolari in questo blog

Stroncature: Boku no Pico

Liebster award 2017

YataMomo