Post in evidenza

Mi presento!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog! Quali che siano le circostanze che vi hanno condotti qui, spero vi troverete bene! ^^   Per il p...

venerdì 27 novembre 2015

L'ultima Concubina

Autore: Catt Ford
Editore: Dreamspinner Press
Formato: e-book
Pagine: 229
Traduttore: Stella Mattioli
Dove acquistarlo: QUI
 
TRAMA (dal sito): Quando la principessa Lan’xiu, contro la propria volontà, viene consegnata dal fratello come offerta all’harem del generale Hüi Wei, la sua unica domanda è quando il suo segreto sarà scoperto. Non si fa illusioni: quando il generale scoprirà che lei è in realtà un lui, la morte sarà il suo unico futuro, anche se non ha intenzione di arrendersi. Lan’xiu si è vestito da donna per tutta la vita, ma non è fragile. Sa usare una spada come i migliori guerrieri.
Il generale Hüi Wei ha tutto quello che un uomo può desiderare: potere, ricchezza, successo sul campo di battaglia e un harem di concubine. All’inizio guarda Lan’xiu con sospetto, ma si sente stranamente attratto da lei. Quando scopre che la bellissima giovane in realtà è un uomo, la sua prima reazione è quella di estrarre la spada. Piuttosto che sprecare una tale bellezza, decide di godere della sottomissione di Lan’xiu: la principessa accende in lui una passione e un desiderio profondi, che egli non ha mai provato per le altre mogli. Ma gli intrighi di corte, le ambizioni politiche e i dubbi del generale potrebbero essere un ostacolo troppo grande per il loro amore.


IL MIO VOTO = ★★★★★
 
“Sei forse qualche strega mandata a rubarmi l’anima? Perché sento di essere un uomo a metà quando sono lontano da te. Quando dormo, tu  sei nei miei sogni, ma non riesco a prenderti. Mi sporgo verso di te e tu scompari come la nebbia mattutina, come un bellissimo fantasma, per sparire nella luce dorata del sole.”
“Non sono un fantasma, mio signore. Abbracciami, senti la mia pelle contro la tua. Sono reale.”
 
Ho voluto riportare questa citazione, perché le citazioni mi piacciono molto (in effetti dovrei usarle più spesso nel blog), che per me è una delle più belle di questo libro.
L'ultima Concubina è sicuramente uno dei migliori libri m/m che ho letto quest'anno (come penso sia evidente anche dal voto). I libri a sfondo storico hanno sempre suscitato in me un discreto interesse, ma è davvero difficile trovarne di buoni su  una base 'generica', figuriamoci in campo m/m: di solito la verosimiglianza e l'accuratezza del periodo storico vanno a farsi benedire, costrette a soccombere a favore di scene osè (che magari non c'azzeccano niente) lanciate un pò da tutte le parti. Questo romanzo è invece una felice eccezione.
Già le premesse, con Lan'xiu che in realtà è un uomo costretto a vivere come una donna (perfino il nome è femminile) e che deve nascondere a tutti i costi la sua vera identità, pena la morte, mi hanno da subito intrigata. Mi hanno fatto venir voglia di saperne di più su di lei/lui e sulla sua vita, tanto che in effetti ho divorato il libro in un paio di giorni. Il periodo storico esaminato (quello della dinastia Qing, che governò la Cina dal '600 fino ai primi anni del '900) è descritto a meraviglia, fin nei minimi particolari, e si capisce che l'autrice si è ben documentata in proposito, cosa che ho molto apprezzato.
Il personaggio di Lan'xiu è uno dei più affascinanti, uno dei più vivi che abbia mai incontrato in un romanzo di questo tipo. Ci si affeziona, si fa il tifo per lei/lui, ed è stato così anche per me, per tutto il romanzo. La sua storia con Hui Wei è semplicemente splendida: i due passano dalla diffidenza iniziale (soprattutto da parte del generale) alla passione, per poi sfociare in un amore profondo, che non conosce confini né vincoli. A questo proposito, non si può non riservare una menzione speciale alle scene amorose: mamma mia, vi dico solo questo. Oltre a essere davvero ben descritte sono anche... molto coinvolgenti, se capite cosa intendo! XD
Per farvela breve, L'ultima Concubina è un  libro fantastico che di sicuro non può mancare in ogni libreria m/m che si rispetti. Se vi capita di leggerlo, fatemi sapere cosa ne pensate!
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento