Post in evidenza

Mi presento!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog! Quali che siano le circostanze che vi hanno condotti qui, spero vi troverete bene! ^^   Per il p...

giovedì 5 febbraio 2015

Bònd(z)

Bònd(z) è un manga scritto e illustrato dall’autrice Toko Kawai a partire dal 2003. Inizialmente è comparso sulla rivista Be x Boy per poi venire raccolto in un unico volume inedito in Italia, ma pubblicato per il mercato anglofono dalla 801 Media. Si tratta di una raccolta di 4 storie conclusive non legate tra loro.
(da qui in poi, occhio ai possibili spoiler)

1) Bònd(z)Tomo e Keita sono due amici che, dopo una sbornia, finiscono a letto insieme; decidono di non dire niente a nessuno e considerarlo un semplice scherzo del destino, complice la giovinezza e un’estate particolarmente torrida, ma invece scoprono di essere ogni giorno più attratti l’uno dall’altro e non riescono a reprimere questa bruciante passione…

2) Situation – Fin dai tempi dell’asilo Yoh e Akira sono sempre stati grandi amici, al punto da dichiarare a tutti che da grandi si sarebbero sposati. La maestra però disse loro che un tale sentimento tra due maschietti era sbagliato; ora che sono cresciuti, Akira non ha alcun problema con la propria omosessualità, mentre Yoh è rimasto così turbato dalle parole della maestra da pensare ancora che ciò che prova per Akira sia sbagliato, e fa di tutto per sopprimere i suoi sentimenti…
3) Kitan Garden – nel Regno delle Rose, ogni anno, durante la fioritura di una varietà chiamata Maiden Rose, il principe Fiona si sveglia dal suo sonno e non fa che osservare Daichi, l'attraente e gentile essere umano di cui si è innamorato. Peccato che non potranno incontrarsi mai; finchè un giorno, per il compleanno del principe, una strega misteriosa gli concede come dono la realizzazione di un desiderio, e naturalmente Fiona desidera conoscere Daichi…
4) Sakura – l'impiegato Ayatsuji è incaricato dal suo capo di occuparsi per un mese di Ren, il suo viziato nipote diciottenne. Ayatsuji non è affatto entusiasta della cosa, ma quando conosce il ragazzo scopre che non è così male come credeva: Ren è infatti un giovane timido, tenero e molto imbranato, e pian piano Ayatsuji s’innamora di lui...

Il MIO VOTO =


Toko Kawai, ennesima autrice misteriosa, è a mio parere una delle mangaka più abili in attività, sia per quanto riguarda il disegno che l’intreccio delle storie. Bònd(z) è una delle sue prime opere e, sebbene lo stile possa risultare ancora un pò acerbo (specialmente nelle ultime due oneshots), si capisce subito che la mangaka ha talento da vendere.
La prima, che dà il titolo all'intero volume, è sicuramente la mia preferita. E' una storia molto toccante, la storia di un'amicizia che pian piano evolve fino a diventare un grande amore, che viene però stroncato da un banale episodio di gelosia che finirà con il dividere i due protagonisti per lungo tempo. L'autrice è molto attenta al lato psicologico dei personaggi (ad esempio, entrambi hanno una ragazza e la cosa, com'è naturale, creerà in loro parecchi conflitti) e nulla è lasciato al caso; le scene d'amore tra i due sono molto appassionate ma senza sconfinare mai nella volgarità vera e propria, si capisce che per Tomo e Keita non si tratta più di un semplice passatempo ma di un sentimento potente, sincero, che li travolge e al quale non sanno né vogliono opporsi.
 
Anche la seconda storia è molto bella: riguarda un tema che personalmente mi appassiona sempre molto in questi casi, ossia il rifiuto di sé. E' incredibile come delle semplici parole, se dette con troppa leggerezza, possano condizionare tutta la vita di una persona e, se pensiamo alle conseguenze che situazioni del genere troppo spesso hanno nella vita reale, c'è davvero da vergognarsi a credere di potersi ergere a giudici onnipotenti quando in realtà non sappiamo niente della persona che ci sta davanti, né tantomeno è detto che sia affar nostro.
Carine anche le ultime due storie, tutto sommato, anche se un po' sottotono rispetto alle precedenti.
Quanto a Toko Kawai il suo stile è semplice, delicato e accurato, e sono certa che non mancherà di piacervi.

3 commenti:

  1. Ma no, per una volta che recensisci un manga che ho letto, non me ne accorgo! >__<
    Di questa mangaka ho recuperato diversi volumi (direi quasi tutti, ma non ci metto la mano sul fuoco XD), dopo aver letto CUT ^^
    Questo volume è abbastanza carino, in particolare per le prime due storie. Tra le due, la seconda è quella che mi piace di più. La scena all'asilo mi è rimasta impressa. Quando poche semplici parole dette con leggerezza possono influenzarti a vita!
    La prima, pur essendo più puntata sull'erotico (cosa che non sempre mi piace) l'ho trovata non male. Le ultime due sono un po' troppo ingenue per i miei gusti invece.
    Il suo stile di disegno è abbastanza bello :D
    Il manga della Kawai che preferisco in assoluto, però, è Cafè-Latte Rhapsody! La dolcezza! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ma non ti preoccupare! :D
      Ah sì, la Kawai è davvero mitica, e in effetti anche Cafè Latte Rhapsody è un altro suo bellissimo manga. Ne parlerò di sicuro sul blog, prossimamente!

      Elimina
    2. Non vedo l'ora di leggere ll post su questo volume allora! ^_^

      Elimina