Post in evidenza

Mi presento!

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog! Quali che siano le circostanze che vi hanno condotti qui, spero vi troverete bene! ^^   Per il p...

domenica 7 dicembre 2014

Rapporto Mattutino

Autore: Sue Brown
Editore: Dreamspinner Press
Formato: e-book
Pagine: 242
Traduttore: Barbara Cinelli
Dove acquistarlo:
QUI


TRAMA (dal sito): A un decennio dal loro primo bacio, Luke Murray è sempre più innamorato di Simon ogni giorno che passa. Gestiscono insieme il ranch Lost Cow di proprietà dei genitori di Luke, tengono un profilo basso e vanno d’accordo con la gente del posto, anche se Luke è conosciuto per essere una testa calda. Poi, un giorno, scoprono che i proprietari di un negozio locale si rifiutano di servirli. Ne restano sconcertati, fino a quando la mamma di Luke spiega loro che il nuovo pastore li ha presi di mira in un paio di sermoni. Improvvisamente Luke e Simon si ritrovano alienati dalle persone che consideravano amici e il ranch subisce una serie di attacchi. Mentre l’odio e l’omofobia della città si rivoltano contro di loro, Luke e Simon affronteranno una decisione critica: cedere alle richieste della città e sparire, o restare e combattere per loro stessi e per il loro amore.

IL MIO VOTO =

Storia molto romantica e molto hot, che farà felici gli estimatori del genere! ;)
Io li ho trovati adorabili Luke e Simon: sono due uomini semplici, tutti casa e duro lavoro, pazzi l’uno dell’altro. Vivono praticamente in simbiosi e non riescono a stare lontani nemmeno per un secondo: ciascuno dei due è la naturale estensione dell’altro, senza la quale non sanno proprio stare. In poche parole, sono anime gemelle. Ora che si sono trovati sono decisi a non lasciarsi mai più e sono pronti a lottare contro tutto e tutti, specialmente contro i bigotti di mente ristretta che pensano di farli sloggiare dalla loro casa con minacce, sabotaggi e così via.
Questo è un tema che mi ha coinvolta in modo particolare: io sono una tipa da "vivi e lascia vivere", per me le persone possono fare quello che vogliono fintanto che il loro modo di agire non mi danneggia personalmente, e dunque se c’è una cosa che aborro sono proprio gli ottusi che si nascondono dietro un libro "sacro" qualsiasi e credono di poter giudicare impunemente il prossimo. Mi sono sentita molto partecipe dello sconcerto iniziale di Luke e Simon, e ho plaudito al coraggio con cui hanno saputo fronteggiare la situazione; è bello anche il fatto che la loro famiglia sia sempre e comunque dalla loro parte. So bene che purtroppo nella realtà pochi hanno questa fortuna, ma fa piacere leggere e sognare che un giorno tale comportamento divenga la norma.
La storia è molto ben strutturata e coinvolgente, anche se a dire il vero sono rimasta un pò delusa dal fatto che il famigerato pastore citato nella trama sia quasi del tutto assente (le sue azioni vengono sempre riportate da terzi): mi aspettavo che entrasse proprio "in azione" con ammonimenti apocalittici e cose del genere, e sarei stata curiosa di vedere come si sarebbe sviluppata la vicenda; in definitiva però ho trovato questo libro molto godibile. Ce n’è davvero per tutti i gusti, sia per gli amanti delle scene osè (ce ne sono a iosa, ve l'assicuro!), sia per coloro che amano l’ironia (è troppo divertente vedere come Luke faccia "il bulletto" un po' con tutti mentre in camera da letto il suo ruolo è invertito~!) e un pizzico di dramma.

Nessun commento:

Posta un commento